Pagine

lunedì 28 dicembre 2009

Non voltarti...
perché vivere è come scalare le montagne: non devi guardarti alle spalle, altrimenti rischi le vertigini.
Devi andare avanti, avanti, avanti...
Senza rimpiangere quello che ti sei lasciato dietro, perché, se è rimasto dietro, significa che non voleva accompagnarti nel tuo viaggio."
(G.Cercasi)
A te, a me ...auguri di Buona Vita!
Pad

domenica 27 dicembre 2009

Bastava una sola, semplice cosa: il silenzio, il non parlare portava molto più tempo per pensare. Pensare portava più tempo ad ascoltare. Ascoltare portava amore per l'immobilità, e l'immobilità era la strada per la risposta...
C'è un silenzio del cielo prima del temporale, delle foreste prima che si levi il vento, del mare calmo della sera, di quelli che si amano, della nostra anima, poi c'è un silenzio che chiede soltanto di essere ascoltato.
(Romano Battaglia)

mercoledì 23 dicembre 2009

“Caro Gesù, abbiamo studiato che Tommaso Edison ha inventato la luce. Ma al catechismo dicono che sei stato tu. Per me lui ti ha rubato l'idea. “ (Daria)
Caro Gesù, invece di far morire le persone e di farne di nuove, perché non tieni quelle che hai già? (Marcello)
Caro Gesù Bambino, non comprare i regali nel negozio sotto casa, la mamma dice che sono dei ladri. Molto meglio l'iper. (Lucia)

…Buon Natale nei vostri cuori e un abbraccio di Luce!
V@le

lunedì 21 dicembre 2009

Si può sopportare il dolore da soli,
ma ci vogliono due persone per provare gioia.
(Elbert Hubbard)

domenica 20 dicembre 2009

Neppure le più grandi difficoltà esteriori potranno toccarti quando avrai imparato a dimorare sempre nel tuo Se interiore...
(Yogananda)

martedì 15 dicembre 2009

Il più bel regalo che possiate fare agli altri è la vostra felicità perché quando siete felici, contenti o soddisfatti, siete pienamente connessi al Flusso di Energia della Fonte pura e positiva che rappresenta la vostra vera essenza. E quando vi trovate in un simile stato di connessione tutto ciò o tutti coloro che sono al centro della vostra attenzione ne traggono beneficio.
J. e E. Hicks

lunedì 14 dicembre 2009

domenica 13 dicembre 2009

Il mio editore iraniano, Arash Hejasi, mi ha inviato una volta un testo che diceva:
“Oggi una forte pioggia mi ha colto di sorpresa mentre camminavo per la strada ... grazie a Dio avevo il mio parapioggia e il mio mantello. Però, si trovavano entrambi nel bagagliaio dell’auto, posteggiata molto lontano. Mentre correvo a prenderli pensavo allo strano segnale che stavo ricevendo da Dio – noi abbiamo sempre le risorse necessarie per affrontare le tempeste che la vita ci prepara, ma la maggior parte delle volte queste risorse sono ben chiuse nel profondo del nostro cuore e questo ci fa perdere un’enormità di tempo nel tentativo di rinvenirle. Quando finalmente le troviamo, siamo ormai stati sconfitti dall’avversità”.
Cerchiamo, dunque, di essere sempre preparati. In caso contrario, o perderemo l’occasione, o perderemo la battaglia.
(Coelho)

venerdì 11 dicembre 2009

Una cicatrice non è un problema, è il segno di un problema superato.
(fonte non specificata)

mercoledì 9 dicembre 2009

La persona che utilizza Internet ha la scelta.
Se Internet diventa materiale per la felicità o per la sofferenza dipende dalla vostra mente.
La mente viene prima dell'oggetto esterno.
(I monaci del monastero Namgyal)

martedì 8 dicembre 2009

Le idee ispirate dal coraggio sono come le pedine negli scacchi, possono essere mangiate, ma anche dare avvio ad un gioco vincente...
(Johann Wolfgang von Goethe)

giovedì 3 dicembre 2009

Chi ha imparato a volare prima degli altri non deve buttar via le ali per solidarietà con chi e' capace di camminare solo sul marciapiede.
Deve scendere sulla terra e insegnare a volare a chi non ha mai imparato.
(R. Battaglia)

mercoledì 2 dicembre 2009

Vivere momento per momento, volgersi interamente alla luna, alla neve, ai fiori di ciliegio e alle foglie rosse degli aceri, cantare canzoni, bere sake, consolarsi dimenticando la realtà, non preoccuparsi della miseria che ci sta di fronte, non farsi scoraggiare, essere come una zucca vuota che galleggia sulla corrente dell'acqua: questo, io chiamo “ukiyo".
(Asai Ryoi)
Bisogna porsi delle mete,
bisogna combattere per raggiungerle.
Bisogna avere dei sogni,
bisogna battersi per realizzarli.
(Francesco Alberoni)

martedì 1 dicembre 2009

Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.
(Pablo Neruda)