Pagine

giovedì 29 novembre 2012

Non sono le nostre capacità che ci fanno capire veramente chi siamo, ma le nostre scelte. 
(Joanne Kathleen Rowling)



lunedì 26 novembre 2012

venerdì 23 novembre 2012

Viene voglia di sdraiarsi proprio in mezzo alla strada. E guardare e aspettar che qualcuno gentile ti tocchi la spalla e dica: Il mondo è finito, signore. Se ne può andare.
(Stefano Benni)

martedì 20 novembre 2012

Dobbiamo abituarci all'idea: ai più importanti bivi della vita, non c'è segnaletica. (E.Hemingway)

lunedì 19 novembre 2012

Photo: V.Terazzan
Avrei tanto voluto che la giornata fosse tutta come la colazione, quando le persone sono ancora sintonizzate sui loro sogni e non è previsto che debbano affrontare il mondo esterno.
(Peter Cameron)

giovedì 15 novembre 2012

La morte non è niente.
Sono soltanto nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Ciò che eravamo prima l'uno per l'altro,
lo siamo ancora.
Chiamami col mio vecchio nome,
che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso
che hai sempre usato.
Non cambiare il tono di voce,
non assumere un'aria di tristezza.
Ridi come sempre facevi ai piccoli scherzi
che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!...
Il mio nome sia sempre
la stessa parola familiare di prima:
pronuncialo senza traccia di tristezza.
La vita conserva tutto il significato
che ha sempre avuto.
E' la stessa di prima,
c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dalla tua mente,
solo perché sono fuori dalla tua vista?
Ti sto aspettando, solo per un attimo,
in un posto qui vicino,
proprio dietro l'angolo.
Il tuo sorriso è la mia pace.
(Henry Scott Holland)

lunedì 5 novembre 2012

La cosa più superba è la notte quando cadono gli ultimi spaventi e l'anima si getta all'avventura.
(A. Merini)

domenica 4 novembre 2012

La felicità sta alla gioia come una lampada elettrica sta al sole. La felicità ha sempre un oggetto, si è felici di qualcosa, è un sentimento la cui esistenza dipende dall'esterno. La gioia invece non ha oggetto. Ti possiede senza alcuna ragione apparente, nel suo essere somiglia al sole, brucia grazie alla combustione del suo stesso cuore. 
(Susanna Tamaro)

giovedì 1 novembre 2012

photo: VT
Guardare le cose con ottimismo o benevolenza non significa essere stupidamente ingenui e permettere agli altri di approfittare della nostra buona disposizione d’animo. Significa avere la saggezza e l’intuizione di muovere le cose in direzione positiva, considerandone l’aspetto migliore pur rimanendo concentrati sulla realtà.
(Daisaku Ikeda)